Stimolazione Cognitiva

È un trattamento rivolto a pazienti con deterioramento cognitivo, conseguente a patologie neurodegenerative o al normale processo di invecchiamento. Ha la funzione di: contrastare la progressiva compromissione delle abilità cognitive residue; Stimolare meccanismi neuronali utili a compensare la perdita di alcune abilità. Un buon programma di stimolazione cognitiva ha effetti positivi sull’autonomia personale del paziente e sulla sua qualità di vita; Può rallentare l’evoluzione della malattia; Migliorare comportamenti problematici e il tono dell’umore.

Può essere svolta  individualmente o in piccoli gruppi di 4-6 persone, omogenei per grado di compromissione cognitiva.

Per la stimolazione cognitiva vengono utilizzati protocolli standardizzati provvisti di schede create da hoc che propongono esercizi per stimolare l’orientamento personale e interpersonale, l’orientamento temporale e spaziale e le abilità cognitive (memoria, attenzione, prassia, linguaggio…).

Annunci